"Ti assicuro che sono sempre qui in studio o nello stabilimento, mi darei 10 in condotta industriale, raggiungendo risultati brillanti."
Giulio Fiocchi

Sulle orme
del fondatore

1876

Giulio Fiocchi
fonda la Società
Giulio Fiocchi
a 15 anni dalla proclamazione
dell'Unità d'Italia.

Nel 1876 Giulio Fiocchi rileva una piccola fabbrica di fucili da caccia in crisi e avvia con successo la produzione di munizioni. È l'inizio di un'epopea che ha portato la famiglia fiocchi al comando dell'omonima azienda fino ai giorni nostri.

Otto eravamo,
poi mille saremo e più

La seconda generazione raccoglie l'eredità del fondatore Giulio Fiocchi in un momento cruciale della storia e accompagna l'azienda attraverso un periodo denso di momenti difficili, come le due Guerre Mondiali e la grande depressione. con perseveranza, carattere e spirito di sacrificio, la Fiocchi riesce a raggiungere una crescita economica e industriale che sarà fondamentale per lo sviluppo degli anni futuri: è da questa base che parte la rincorsa verso la dimensione internazionale dell'azienda.

1914

Piero Angelo Fiocchi e Carlo Fiocchi sono nominati
procuratori generali il 19 giugno. In pochi anni tutti e sei i
fratelli Piero Angelo, Carlo, Giulio, Mino, Lodovico e
Costantino Fiocchi diventano soci dell'azienda.

1924

Lodovico, laureatosi in Ingegneria al Politecnico di
Milano entra nell'azienda lavorando in
collaborazione con i fratelli Piero Angelo e Carlo.

1931

La famiglia Fiocchi dona un asilo alla città di Lecco in occasione dei 50 anni di attività, dedicandolo alla memoria di Giulio Fiocchi.

Una
1876
storia
2016 scritta
con
passione

La storia della Fiocchi è fatta di persone, sogni, idee e perseveranza.

È grazie a questi valori che la dinastia Fiocchi ha potuto creare una realtà imprenditoriale illuminata che celebra oggi 140 anni di attività.

E attraverso la storia di una famiglia, possiamo ripercorrere la storia di un territorio e di una comunità, perché l'azienda Fiocchi è stata fin dall'inizio un punto di riferimento per lo sviluppo industriale, economico e culturale che continua sin dal giorno della fondazione nel 1876, a opera di Giulio Fiocchi.

Una realtà internazionale dall'animo locale

La Fiocchi, sopravvissuta agli arresti, alle deportazioni e alle diffcoltà del secondo conflitto mondiale, torna protagonista sulla scena commerciale con rinnovato entusiasmo. La Fiocchi costruisce altri 2 complessi abitativi per i lavoratori a canone ridotto e aggiunge l'assistenza medica tra i benefit concessi ai dipendenti. Gli impianti vengono rinnovati e il catalogo dei prodotti viene arricchito: cartucce a pallini e il calibro 22LR segnano un cambio di passo nella strategia di marketing, e nuovi materiali come la plastica vengono introdotti nel processo produttivo.

Iniziano anche le prime soddisfazioni in campo sportivo, con le medaglie alle olimpiadi di Melbourne e di Roma. La terza generazione della famiglia Fiocchi vince la scommessa sul futuro, puntando sull'innovazione e la ricerca: la ricompensa è il raggiungimento di una dimensione mondiale per l'azienda-simbolo della rinascita dell'Italia.

NATURA, COLORE,
DISTENSIONE:
LA CACCIA SIGNIFICA
ANCHE QUESTO.

IN TEMPI MODERNI,
LA TRADIZIONE GUIDA
LA QUARTA GENERAZIONE
DI FAMIGLIA.

Dopo un percorso lungo 140 anni, Fiocchi dà lavoro a 600 persone ed esporta in 50 nazioni, diventando un punto di riferimento nel mercato italiano e internazionale delle munizioni di qualsiasi tipo e calibro.

600 persone

50 nazioni

il resto è storia

Con lo stesso spirito, lo stesso coraggio e la voglia di innovare, la quarta generazione della famiglia Fiocchi ha raccolto le sfide del mercato globale e ha proiettato l'Azienda verso il futuro. Sempre un passo avanti, sempre nel rispetto delle persone, dell'ambiente e del glorioso passato che ha guidato tutti i componenti della famiglia durante il loro lavoro nell'Azienda di famiglia. Il resto, e in questo caso non è solo un modo di dire, è storia.

“140 ANNI.
UN GRANDE TRAGUARDO,
MAI UN ARRIVO...
GRAZIE A TUTTI”

Stefano Fiocchi